martedì, Aprile 13, 2021
Storia della festa della donna

Storia della festa della donna

L’8 marzo si festeggia la giornata internazionale della donna, un momento dedicato al ricordo e alla riflessione sulle conquiste politiche, sociali, economiche del genere femminile.

L’origine di questa giornata risale a una tragedia accaduta nel 1908, che ha avuto come protagoniste le operaie dell’industria tessile Cotton di New York, rimaste uccise da un incendio. L’incendio del 1908 è stato però confuso con un altro incendio nella stessa città, avvenuto nel 1911 e dove si registrarono 146 vittime, fra cui molte donne.

I fatti che hanno realmente portato all’istituzione della festa della donna sono in realtà più legati alla rivendicazione dei diritti delle donne, tra i quali il diritto di voto.

Oggi la festa della donna ha un po’ perso il suo valore iniziale. Mentre ci sono organizzazioni femminili che continuano a cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi di varia natura, molte donne considerano questa giornata per uscire con le amiche, lasciando mariti, compagni e figli a casa, e concedersi qualche “sfizio”, che magari in altre serate non sarebbe permesso.

Secondo me una giornata dedicata alla commemorazione di tante vittime non dovrebbe trasformarsi in una giornata dedicata al divertimento proprio per il rispetto di un evento così drammatico.

 Stalking , violenza di genere, differenza salariale, violenza domestica; l’elenco dei problemi che gravano ancora su tante donne nel mondo resta troppo lungo. L’8 Marzo è una occasione importante per rifletterci insieme (donne e uomini).

Sociale

Da non perdere