martedì, Aprile 13, 2021
Bignè di San Giuseppe

Bignè di San Giuseppe

I bignè di San Giuseppe sono dolci tipici della cucina romana e si preparano solitamente il 19 Marzo in occasione della festa del papà. Sono dolci fritti che è possibile trovare nelle pasticcerie romane già nel periodo di Carnevale o comunque dal mese di febbraio.

È importante però differenziarle dalle zeppole tipiche della cucina napoletana poiché vengono preparate con ingredienti diversi e hanno anche una forma diversa.

I migliori pasticceri dicono che il segreto per una buona riuscita di questa ricetta è proprio la doppia frittura: prima a 160° e la seconda a 180°. Mettendo in pratica questo consiglio i bignè verranno gonfi e dorati.

Nel caso in cui avrai a disposizione una sola pentola dovrai friggere alla temperatura più bassa per evitare che rimangono crudi all’interno. 

INGREDIENTI:

Per i bignè:

  • 5 uova
  • 150 g farina 00
  • 1 pizzico sale
  • Zucchero a velo
  • 250 ml acqua
  • 100 g burro 
  • q.b. olio di semi di arachide

Per la crema pasticcera:

  • 400 g latte intero fresco
  • 100 g di panna liquida fresca
  • 6 tuorli medi
  • 150 g zucchero 
  •  30 g di farina 00
  • 20 g fecola di patate
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia 

Iniziate la preparazione dei bignè partendo però dalla crema pasticcera; a tal proposito io ho utilizzato la ricetta di TAVOLARTEGUSTO perché è la più veloce e in più è facilissima.

Prima di tutto montare i tuorli con zucchero e vaniglia fino a raggiungere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere poi farina e fecola setacciate, nel frattempo dovete far miscelare panna e latte in un pentolino fino ad ebollizione ed aggiungere poi l’intero composto fino a che non si formeranno delle bolle molto grandi. Spegnere il fuoco ed iniziate a girare con una frusta fino a che non diventa densa.

Per la preparazione dei bignè invece dovete mettere in una pentola acqua, sale e burro e portarlo ad ebollizione. Abbassate poi il fuoco e versate la farina setacciata, mescolate energicamente fino a raggiungere un impasto liscio. Dovete spegnere il fuoco e lasciarlo raffreddare per 20 minuti.

Una volta passati i 20 minuti aggiungete le uova sbattute finché l’impasto non diventerà morbido ed omogeneo.

Ancora altri 5 minuti di riposo.

Trasferite poi l’intero impasto in una sac a poche formate dei bignè su una carta da forno. Per rendervi conto delle dimensioni prendete come riferimento una nespola.

Procedete poi con la frittura dei bignè insieme alla carta forno.

Dovranno essere gonfi.

Li fate poi scolare e li mettete poi su un foglio di carta assorbente.

Quando saranno tiepidi, potrete inserire la crema.

Non dimenticatevi, per ultimo, una spolverata di zucchero a velo.

Pierluigi Oliverio

fonte foto (Foto di Cookist)

Sapori

Da non perdere